top of page

Formazione e-learning per la sicurezza sul lavoro: cosa dicono le regioni

Smart working, e-learning, online meeting, conference call: no, non sono diventata una fanatica degli inglesismi. Sto solo elencando alcune delle parole che abbiamo dovuto imparare negli ultimi anni.

grafica su e-learning per la sicurezza sul lavoro

Per molti queste parole hanno significato imparare nuove forme di lavoro. Io sono tra questi e infatti ho dovuto sperimentare l'e-learning: un modo di lavorare nuovo per me e spesso non supportato da una normativa che ne descrivesse con certezza tutte le procedure da adottare.


La formazione e-learning per la sicurezza sul lavoro

Ma la formazione a distanza non è apparsa dal nulla, un giorno di Marzo del 2020 mentre stavamo a casa a sfornare pane o biscotti. Da alcuni anni il Testo unico e le legislazioni regionali hanno iniziato a definire e regolamentare l'e-learning per la sicurezza sul lavoro.


E allora scopriamo insieme le regioni che hanno regolamentato per prime la formazione per la sicurezza in modalità e-learning o a distanza.


Regione Lombardia

Chi

Direzione Generale Sanità

Cosa

Riconoscimento della formazione specifica in modalità e-learning dei lavoratori in sanità

La norma

Decreto n. 10087 del 6 novembre 2013


Link per approfondire


Regione Piemonte

1)

Chi

Direzione Sanità

Cosa

Procedure per l'accertamento degli adempimenti relativi alla formazione alla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro di cui al DLgs 81/08 e s.m.i.

La norma

Determinazione n. 712 del 02 novembre 2015


Link per approfondire


2)

Chi

Giunta regionale

Cosa

Revisione e riordino provvedimenti regionali in materia di formazione salute e sicurezza nei luoghi di lavoro Modifica DGR n. 38-3255/2016

La norma

Delibera giunte regionale 12 dicembre 2016, n. 17-4345

Da quale Accordo Stato-regioni viene recepito

Recepimento dell'Accordo Stato Regioni n. 128 del 7 luglio 2016


Link per approfondire


Regione Veneto

Chi

Giunta regionale

Cosa

Approvazione e realizzazione di progetti formativi sperimentali in modalità di apprendimento e-Learning

La norma

Deliberazione della Giunta Regionale n. 840 del 07 giugno 2016

Da quale Accordo Stato-regioni viene recepito

Accordo Stato-regioni del 21 dicembre 2011, rep. n. 221 in materia di corsi di formazione dei lavoratori di cui all'art. 37, co. 2, del D.lgs 81/2008


Link per approfondire


Regione Emilia - Romagna

Chi

Giunta regionale

Cosa

Disposizioni per la formazione dei responsabili e addetti dei servizi di prevenzione e protezione

La norma

Deliberazione della Giunta Regionale 23 gennaio 2017, n. 35

Da quale Accordo Stato-regioni viene recepito

Recepimento accordo Stato-Regioni 7 luglio 2016 - art. 32, D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. – articolo


Link per approfondire


Regione Toscana

Chi

Giunta regionale

Cosa

Percorsi formativi per responsabili e addetti dei servizi di prevenzione e protezione, ai sensi dell'art. 32 del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.

La norma

Delibera della Giunta Regionale n. 838 del 31 luglio 2017

Da quale Accordo Stato-regioni viene recepito

Recepimento e disposizioni attuative dell'Accordo Stato-regioni n. 128 del 7/07/2016


Link per approfondire



Regione Lazio

Chi

Giunta regionale

Cosa

Approvazione delle Linee guida per la sperimentazione della metodologia e-Learning

La norma

Deliberazione della Giunta Regionale 25 luglio 2017 n. 451

Da quale Accordo Stato-regioni viene recepito

Accordo Stato-Regioni e Province autonome del 21 dicembre 2011, ex art. 37, co. 2, del d.lgs. n. 81/2008 e s.m.i., come modificato dall'Accordo del 7 luglio 2016


Link per approfondire


Non per essere fanatica ma…

Non per essere fanatica ma per amor di precisione voglio ricordare la differenza fra smart working e telelavoro.


Lo smart working non è telelavoro

Lo smart working è una modalità di organizzazione del lavoro flessibile sia negli orari sia nella sede di lavoro. Lo smart working si differenzia dal telelavoro perché non prevede una postazione fissa in cui lavorare e può essere svolto ovunque e al di fuori della sede dell’azienda.

Nello smart working, o lavoro agile, si può:

  • scegliere dove lavorare e quando

  • non si è obbligati a lavorare nel proprio domicilio

  • si può cambiare postazione di lavoro secondo le proprie esigenze

  • prevede l’uso di tecnologie informatiche e telematiche.


Quindi che cos’è il telelavoro?

Il telelavoro è un lavoro che si svolge in un luogo diverso dalla sede aziendale ma fisso e determinato. Chi lavora deve essere presente e reperibile in un preciso orario e si collega alla sede aziendale con tecnologie informatiche. Smart working o telelavoro, la persona che lavora deve collaborare alla tutela della sua salute e sicurezza.


Vuoi saperne di più sulla salute e sicurezza in smart working o telelavoro?

Non perderti il prossimo post in cui approfondirò questo tema. E se non vuoi perderti il prossimo e altri approfondimenti sulla sicurezza sul lavoro, iscriviti alla nostro newsletter. E non temere il peggio, ti invieremo massimo 4 email al mese.



.



Leggi il blog

bottom of page